Poesie

Ascolto

Ascolto di voce che suona

Echi di parole nell’anima.

Chirurgo del pensiero lì

Dove sanguina.

Speranze, ponti

Di arcobaleni

Abbracciano  un cielo

Di pace, dopo la pioggia che

Battente scroscia e anima i giorni grigi e tempestosi.

Stringo le tue mani in segno di saluto.

Fotografo il tuo volto.

Giungono a me le tue parole,

frammenti di pensieri nell’immensità

del tuo essere.

Una parte di te, nell’ignoto appare.

Non so chi sei, eppure vorrei conoscerti.